Conosciamoci meglio

LUCA

Ciao e benvenuto/a!

Mi chiamo Luca, orgogliosamente Siciliano e follemente innamorato della mia Terra e del vulcano che mi ha visto crescere: l’Etna. Amo mangiare, sopratutto la pizza, anche se dopo aver assaggiato il Pad-Thai penso di aver rinnegato anche lei. L’Africa, quella del Sud per intenderci, è il paese che mi ha letteralmente rapito il cuore, pensate che le ho pure dedicato una sezione speciale in questo blog.

E si, il mal d’Africa esiste!

E poi c’è la fotografia… che in questi ultimi anni mi ha preso sempre più, spingendomi a comprare una nuova macchina digitale e a partecipare a diversi corsi. La fotografia, vuoi o non vuoi, ti apre nuove strade, a me ad esempio ha fatto conoscere il videomaking (come se il mondo della fotografia non fosse abbastanza complicato), e nonostante la mia poca bravura, ho iniziato anche a cimentarmi con il mondo dei video. Sei curiosi di vederne qualcuno? Ecco il link al mio canale Youtube.


Nel 2013 ho lanciato la prima community social sul vulcano Etna (vi ho già detto che sono innamorato dell’Etna?). Nel 2016, invece, dopo anni di esperienza in un’azienda di pubblicità, ho aperto la mia piccola attività che si occupa di Grafica e WebDesign.

La passione per i viaggi!

Mi ritengo un ragazzo fortunato, con una famiglia magnifica che fin da piccolo mi ha sempre trascinato in ogni parte del globo, trasmettendomi la passione per i viaggi. Porto ancora con me frammenti del il mio primo viaggio: Lampedusa 1998. Avevo solo 7 anni. Da allora, dovetti attendere tre anni, per compiere la mia prima partenza all’estero, destinazione: Tunisia.

Ancora oggi dentro di me c’è una “matta” e instancabile voglia di viaggiare, che mi trasporta in “giro per il mondo” alla ricerca di nuove emozioni.

Per me viaggiare è soprattutto emozionarsi, è imparare a conoscere le usanze, i costumi e il cibo dei posti che che si visitano. Viaggiare è non tornare mai a mani vuote, ma con un bagaglio pieno di sentimenti ed emozioni. Viaggiare vuol dire cambiare, ri-scoprirsi e scoprire l’umanità del mondo.

L’unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna diverso. – Anne Carson

Viaggiare è programmare l’itinerario. È “sognare la meta” nonostante la consapevolezza che si verrà smentiti, perché quel posto non sarà mai come lo si è immaginato.


“Quindi mi stai dicendo che questo è l’ennesimo blog di viaggi?”

Sì, per molti potrà essere l’ennesimo blog di viaggi, per me invece è un progetto che prende vita, un piccolo sogno che si realizza. Chi mi conosce sa bene che questa idea mi risuona in testa da quando sono tornato dal mio viaggio a Berlino (Gennaio 2016).

E quindi eccomi qui. Pronto a parlarvi delle mie esperienze e delle mie emozioni, pronto a condividere con voi i miei itinerari di viaggio. A consigliarvi i migliori ristoranti dove poter mangiare e le migliori guest house dove poter dormire, nella speranza che possiate trovare qualche informazione utile.

E ricordatevi che qui siamo tutti matti, ma non da legare. Matti da viaggiare!

 

ALESSIA

Sono Alessia, ho 22 anni e sono laureanda in Economia Aziendale. Sono nata e vissuta a Catania, tra la brezza marina e il fuoco dell’Etna. Al liceo ho studiato lingue e questo ha completamente cambiato il mio modo di vedere le cose e il mondo che mi circonda. 

Ho imparato a conoscere ad apprezzare culture e tradizioni diverse dalla mia; ho imparato ad aprire i miei orizzonti; ho imparato che i tedeschi non sono sempre freddi e arrabbiati, che gli spagnoli non sono sempre calienti e che i luoghi comuni sono un pretesto per non conoscere qualcosa di nuovo. Ma soprattutto ho imparato ad essere curiosa. 

Curiosa verso il mondo di cui mi sento cittadina, verso culture in cui non mi sono ancora imbattuta, persone che non ho ancora conosciuto, piatti che non ho ancora assaggiato e paesaggi che non ho ancora visto. Proprio tra quei banchi di scuola nasce il desiderio di scoprire, esplorare, viaggiare.

Ho iniziato così ad assaggiare il mondo, visitando luoghi vicini e lontani ed ogni esperienza mi ha resa migliore, più piena, più felice e alla fine ho capito che un viaggio è dell’anima più che del corpo, è fatto di esperienze più che di luoghi e di singoli incontri più che di visite guidate. 

Ho provato nel tempo diversi tipi di esperienze, imparando che uno stesso luogo visitato con modalità differenti ti lascia qualcosa di diverso. Ho viaggiato su navi da crociera; dormito in lussuosi alberghi, in piccoli ostelli e casette in periferia; ho campeggiato e dormito sotto le stelle. 

Sono qui senza la pretesa di spiegarvi quale tra queste sia la modalità migliore: ogni persona ne ha una diversa! Ho solo voglia di scrivere nero su bianco quello che ho vissuto, le emozioni che ho provato e condividere cosa ha reso ogni viaggio un’esperienza meravigliosa

Se riuscirò a farvi emozionare anche solo  un quarto di quanto lo sono stata io e al contempo esservi utile attraverso qualche consiglio un po’ più “tecnico”, allora avrò raggiunto il mio obiettivo.